[et_pb_section admin_label=”section”][et_pb_row admin_label=”row”][et_pb_column type=”2_3″][et_pb_text admin_label=”Testo” background_layout=”light” text_orientation=”left” use_border_color=”off” border_color=”#ffffff” border_style=”solid”]

17 agosto Marina di Cardedu

CRISTIANO DE ANDRÈ

Il 24 giugno dall’Auditorium del parco della Musica di Roma è partito il suo nuovo tour, De André canta De André, spettacolo formato da alcuni brani del precedente live più altri 18 pezzi di Fabrizio riarrangiati in una nuova veste musicale da Cristiano e Max Marcolini, l’arrangiatore di Zucchero. Il live è stato preceduto dall’uscita, a maggio, del singolo Canzone per l’estate, brano scritto da Faber insieme a De Gregori, e dalla pubblicazione in aprile dell’autobiografia La versione di C. D’altronde proprio quella di Cristiano è una vita tutta da raccontare: nasce a Genova nel 1962, e cresce in un vivace ambiente culturale, con personaggi del calibro di Villaggio, Tognazzi, Tenco, Lauzi, Paoli e De Gregori. La sua carriera inizia nel 1985 con la sua prima partecipazione al Festival di Sanremo tra le nuove proposte: il brano “Bella più di me”, si classifica al 4° posto, vincendo il premio della critica. Nel 1987, invece, pubblica il suo primo album, “Cristiano De André”, mentre nel 1990 esce “L’albero della cuccagna” con la partecipazione di Mauro Pagani. È del 1992 “Canzoni con il naso lungo” scritto a quattro mani con l’amico Eugenio Finardi. Nel 1993 Cristiano ritorna al Festival di Sanremo e presenta “Dietro la porta”, brano composto con Daniele Fossati. È il successo: secondo posto assoluto, premio della Critica e premio Volare. Nel 1997 è sul palco con il tour “Anime salve” di Fabrizio De André, mentre nel 2001 esce “Scaramante”, lavoro che gli fa conquistare il Premio Lunezia come miglior album. Il 2009 è l’anno della svolta, nata dal desiderio di intraprendere un lungo tour per rileggere il repertorio del grande Faber con gli occhi del figlio e dell’artista. Nascono gli l’album “De André canta De André”, pubblicato nel 2009, e “De André canta De André – Vol. 2”, dell’anno successivo, nuova raccolta di brani di De André padre. Nel 2013 pubblica per l’etichetta Nuvole, fondata dal padre Fabrizio, l’album di inediti “Come in cielo così in guerra”, realizzato in collaborazione di Corrado Rustici. Nel 2014 vince al 64° Festival di Sanremo il Premio della Critica “Mia Martini” ed il premio “Sergio Bardotti” per il miglior testo, con il brano “Invisibili”.

Sito ufficiale

de-andre

[/et_pb_text][/et_pb_column][et_pb_column type=”1_3″][et_pb_text admin_label=”Testo” background_layout=”light” text_orientation=”left” use_border_color=”off” border_color=”#ffffff” border_style=”solid”]

assessorato-turismo-3
assessorato-cultura-3
provincia-ogliastra-3
comune-cardedu-3
sardegna-turismo-3
fondazione-banco-di-sardegna-3
—————————————————-

Banner-Il-Blues_RocceRosse

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]